Produzioni

CONGIURA AL CASTELLO 2024

Di Valter Corelli e Giampiero Frondini
Regia Giampiero Frondini
Prima rappresentazione 2001

Congiura al Castello 2024 – Magione (PG)

Gli spettacoli si terranno nel mese di Luglio nei seguenti giorni: Mercoledì 17 – Giovedì 18 – Venerdì 19 – Sabato 20 – Martedì 23 – Mercoledì 24 – Giovedì 25 – Sabato 27

Ogni sera due spettacoli: alle 21:30 e alle 22:30

Ingresso unico: 20€

Acquisto biglietti:

  • Prevendita Clicca qui
  • Il giorno stesso dello spettacolo, presso la biglietteria, dalle ore 20:00

Info: 347/0562092 e 075/3724822

Congiura al castello è

Spettacolo itinerante in cui si fondono verità storica e fiction con la Regia di GIAMPIERO FRONDINI

  • Da un’idea di: Marcello Lillini
  • Sceneggiatura: Valter Corelli – Giampiero Frondini
  • Consulenza storica: Giovanni Riganelli
  • Regia: Giampiero Frondini
  • Aiuto regia: Fausto Marchini

Personaggi e interpreti

  • Cardinale Giovanni Battista Orsini: Massimo Mariani
  • Giampaolo Baglioni: Stefano Braconi
  • Vitellozzo Vitelli: Luciano Calvani
  • Oliverotto da Fermo: Alessandro Tenerini
  • Ermes Bentivoglio: Marco Brozzi
  • Antonio da Venafro: Andrea Pericoli
  • Veggente: Leonardo Bianchi – Marco Secca
  • Madonna Martina: Sofia Brogioni
  • Giovannuccio: Edoardo Urbani – Davide Bacocchi
  • Spia: Francesco Rinaldi – Davide Bacocchi
  • Messaggero a cavallo: Marco Bellavita su Baio
  • Capo Guardia: Lucio Bacocchi
  • Guardie: Andrea Bovari – Stefano Ciaffoloni – Mauro Focaia – Vanni Martin – Andrea Rapini – Simone Secca
  • Servitrici: Sonia Cristallini – Federica Lagetti – Cinzia Rosini – Rita Zampolini
  • Danzatrici: Martina Chiattelli – Margherita Ciccarelli – Sara Dozzini – Costanza Mobilia – Irene Paciosi – Sofia Tinarelli
  • Musici
    • Giovanni Brugnami – flauti
    • Michele Fumanti – voce, salterio, sinphonia
    • Elisabetta Maccabei – voce, arpa gotica
    • Giulia Maccabei – voce, viella
    • Sergio Maccabei – voce, percussioni
    • Gregorio Trombetta – viella
  • Guide: Fernanda Bevagna – Marta Capolsini – Patrizia Ciminati – Nadia Gasparri – Tiziana Celletti
  • Scenografie e Immagini: Giorgio Lupattelli
  • Luci: Giancarlo Suriani – Gianluca Cucina
  • Attrezzisti: Gianna Conti – Marcela Filipiuc
  • Realizzazione scenica: Michele Sorbaioli
  • Sartoria e Costumi: Gianna Conti – Cinzia Rosini
  • Allestimento Scenico: Francesco Maria Gradassi – Lorenzo Moretti – Giovanni Minciotti – Michele Sorbaioli – Paolo Suriani -Giampiero Zoppitelli
  • Segreteria, Biglietteria e accoglienza: Teresa Anastasia – Roberto Bianchi – Rita Birgolotti – Cristina Bovaio – Rosetta Cirigliano – Fernanda Cruciani – Paola Moretti

Congiura al castello

Il castello di Magione fa da suggestiva scenografia all’emozionante rappresentazione teatrale della Congiura che il Cardinale Orsini tramò, proprio in questo luogo, ai danni di Cesare Borgia, detto il Valentino.

La vicenda

Così narra Niccolò Machiavelli nella sua celebre opera Il Principe, “avvedutisi li Orsini, tardi, che la grandezza del Duca e della Chiesia era la loro ruina, feciono una dieta alla Magione, nel perugino.”

Tra il gennaio del 1500 e l’estate del 1502 Cesare Borgia si era impossessato dell’intera Romagna e di parte delle Marche.

Lui e suo padre, Alessandro VI, avevano dunque conquistato l’egemonia su tutti i territori ecclesiastici. La famiglia Orsini tentò di opporsi a quello che sembrava un destino ineluttabile, tramando una congiura con alcuni dei signori umbri e marchigiani, convocandoli proprio nel castello di Magione.

Il resto… è da scoprire…

Il castello

Nato come ospedale dei Cavalieri Gerosolimitani, attuali Cavalieri di Malta, il nucleo originario del castello fu edificato alla metà del secolo XII. Tra il XIII ed il XVI secolo, è stato ampliato fino a raggiungere l’attuale suggestiva ed imponente struttura. Il magnifico chiostro, la cappella con gli affreschi della scuola del Pinturicchio e le sue sale antiche sono una scenografia di ineguagliabile suggestione.

Oggi il castello di Magione è anche produttore dei pregiati vini.